Chi siamo

Francesca Sprecacenere
Illustratrice

Associazione Tutori Volontari di Minori Stranieri Non Accompagnati Regione Toscana

“Ogni bambino e ogni adolescente che è arrivato solo in Italia cercando rifugio deve essere protetto e tutelato. In quanto minorenne, ognuno di loro ha il diritto di essere affiancato da un tutore che vigili e garantisca il rispetto dei diritti che la legge gli attribuisce”.

– Save the Children –

Come nasce l’associazione

L’Associazione dei Tutori Volontari di Minori Stranieri Non Accompagnati Regione Toscana si costituisce a Firenze il 9 febbraio 2019. E’ una ODV  a carattere volontario e democratico e non persegue attività di lucro. È laica, apartitica e indipendente. Si ispira ai valori di libertà e uguaglianza propri della Costituzione Italiana, della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

Scopo principale dell’Associazione è quello di riunire i tutori volontari della Toscana, operanti ai sensi della Legge n. 47/2017, che svolgono un’importante funzione di rappresentanza legale, di tutela e di sostegno ai minori stranieri non accompagnati presenti in Toscana, in collaborazione con l’Autorità giudiziaria, i servizi sociali degli Enti locali e le strutture che li ospitano.

Nasce dall’esigenza di confronto, di condivisione e di supporto reciproco di un gruppo di tutori volontari della regione Toscana, appena nominati e alle prese con le difficili e impegnative esigenze dei ragazzi avuti in tutela. Mettere a disposizione di tutti le esperienze della pratica quotidiana dell’essere tutori volontari e potersi confrontare con i numerosi attori locali e nazionali come un unico soggetto, come un’unica voce che rappresenta istanze comuni, ha rappresentato la spinta alla formalizzazione di un’esperienza di condivisione di un obiettivo comune.

L’Associazione, che dal 5 maggio 2020 è iscritta al Registro Regionale del Volontariato per il settore di attività “tutela e promozione dei diritti”, promuove e tutela i diritti dei minori stranieri non accompagnati e ne favorisce la crescita, l’autonomia e l’integrazione nella società.

In particolare si propone  i seguenti obiettivi:

  • promuovere iniziative finalizzate a rafforzare l’azione di tutela, integrazione e  sostegno dei MSNA ed ex-MSNA;
  • supportare e rappresentare i tutori volontari nel loro delicato compito di sostegno ai MSNA;
  • sensibilizzare l’opinione pubblica e le Istituzioni sul tema dell’accoglienza e dell’integrazione dei MSNA ed ex-MSNA;
  • promuovere attività sociali e culturali finalizzate a facilitare la piena integrazione dei MSNA ed ex-MSNA sul territorio regionale;
  • promuovere attività di studio, approfondimento e diffusione di  temi migratori particolarmente orientati ai MSNA ed ex-MSNA.

Possono aderire all’ Associazione i tutori volontari di MSNA iscritti negli elenchi presso il Tribunale dei minori di Firenze. Possono aderire anche singoli cittadini che condividono le finalità dello statuto e che facciano richiesta motivata all’Assemblea su presentazione di due soci. I soci si incontrano periodicamente in assemblee generali.

 

Chi sono i minori stranieri non accompagnati

Al 30 giugno 2020 erano oltre 5.000, di almeno 40 nazionalità diverse,  i minori stranieri non accompagnati censiti nel sistema di accoglienza italiano. Sono bambini/e e ragazzi/e giunti nel nostro Paese soli, senza alcuna figura adulta di riferimento al loro fianco e dunque facilmente esposti a rischi di sfruttamento e violenza. Sono bambini  fuggiti da conflitti e guerre, carestie, persecuzioni, violenze o povertà estrema. In Toscana, nel report del 31 agosto 2020 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, risultavano presenti 319 minori stranieri non accompagnati distribuiti su tutte le province con una concentrazione rilevante nella Citta Metropolitana di Firenze. In Italia i neomaggiorenni con meno di 21 anni sono oltre 20.000.

Chi è il tutore volontario

La L. 47/2017 istituisce all’art. 11 la figura del tutore volontario stabilendo che “presso ogni tribunale per i minorenni è istituito un elenco dei tutori volontari, a cui possono essere iscritti i privati cittadini, selezionati e adeguatamente formati disponibili ad assumere la tutela di un minore straniero non accompagnato o di più minori, quando la tutela riguarda fratelli o sorelle”.

Il tutore volontario è “la persona che, a titolo gratuito e volontario, non solo voglia e sia in grado di rappresentare giuridicamente un minore straniero non accompagnato, ma sia anche una persona motivata e sensibile, attenta alla relazione con il minore, interprete dei suoi bisogni e dei suoi problemi.”
(Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza)

“Tra i principali e più importanti obiettivi e responsabilità del tutore volontario di un minore straniero non accompagnato vi è quello di garantire la tutela dei suoi diritti e di vigilare sul loro rispetto.”
(Save the Children)

Dopo tre anni dalla promulgazione della legge, quasi 4.000 cittadini, in tutta Italia, hanno dato la loro disponibilità a diventare tutori volontari.  In Toscana, al 31 dicembre 2019, i tutori volontari in elenco presso il Tribunale dei Minori di Firenze erano 231.

Direttivo

Giulia Dagliana
Presidente
Laura Pecchioli
Vicepresidente e tesoriera
Francesco Alessandrini
Segretario
Cristina Fabbri
Consigliera
Ornella Maccioni
Consigliera
Barbara Tonetto
Consigliera
Gemma Vignocchi
Consigliera

Attività

  • 2021 – Partecipa al progetto “Apertura di corridoi umanitari dalla Grecia” nato dal protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Interno e la Comunità di Sant’Egidio, per la parte riguardante l’arrivo di MSNA, sostenuto dalla Procura e dal Tribunale per i minorenni di Firenze  
  • 2021 – Realizza il progetto “Raccontaminarsi” laboratorio artistico con i ragazzi ed esposizione di street artists incentrata sui 30 anni dalla ratifica italiana della convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, con il contributo di Fondazione CRF e co-promossa dal Comune di Firenze.
  • 2021 – Partecipa al progetto “Tutori in rete” finanziato da Never Alone attuato assieme ad Associazione AccoglieRete per la tutela dei MSNA e coadiuvato da Centro Nazionale per il Volontariato, finalizzato a rafforzare il sistema di tutela legale volontaria, attraverso la promozione e il supporto a livello nazionale per i gruppi di tutori volontari, nonché la messa in rete delle associazioni costituite sul territorio.
  • 2021 – Attività di advocacy e di promozione della figura del Tutore Volontario: partecipazione, in occasione di Sesto Mondo, all’incontro sui corridi umanitari a Sesto Fiorentino (FI).
  • 2020 – Partecipa attivamente alla progettazione, al coordinamento e alla realizzazione del murales I got you dello street artist Millo sul muro principale del Ginger Zone a Scandicci (FI).
  • 2020 – Partecipa al progetto “Inclusive Zone” finanziato dalla Fondazione CRF sul bando “Nessuno Escluso” con capofila COSPE. Il progetto intende offrire a minori stranieri non accompagnati o neomaggiorenni, presenti sul territorio della Città Metropolitana di Firenze, percorsi ed attività finalizzati alla crescita, all’integrazione e alla progressiva autonomia da acquisire durante il cammino verso il mondo adulto e al confronto tra pari che favorisce, attraverso lo scambio delle idee, una reciproca crescita individuale.
  • 2019 – Partecipa al progetto “Germogli” con Casa della Città Leopolda e ARCI PISA finalizzato a sostenere i ragazzi, presenti sul territorio della provincia di Pisa, con una serie di interventi: collocazione in appartamenti, bonus affitto, conseguimento patenti, corsi.
  • 2019 – Partecipa al progetto “In Transito” finanziato da Never Alone con capofila Oxfam, finalizzato a rafforzare i tutori volontari nella fase di transizione verso la maggiore età e nell’avviamento dei neomaggiorenni all’autonomia di vita attraverso la produzione e diffusione di strumenti operativi e la sperimentazione di una metodologia strutturata di affiancamento e supporto (c.d. tutela sociale) in Regione Toscana.
  • 2019 – Si propone di svolgere attività di collegamento tra i tutori volontari e con il Tribunale dei Minorenni e l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza facilitando le comunicazioni e gli approfondimenti su temi di interesse collettivo. In particolare si propone di svolgere un ruolo attivo e di interfaccia tra i singoli tutori e gli attori coinvolti nella rete dell’accoglienza. Ha preso parte infatti agli incontri periodici organizzati dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza (AGIA) presso il Tribunale dei Minorenni di Firenze; ha aperto uno spazio di confronto con l’Assessorato allo Welfare e alla Sanità del Comune di Firenze e con la Garante regionale.
  • 2019 – Attività di advocacy e di promozione della figura del Tutore Volontario: partecipazione alla Summer School 2019 del Centro Nazionale per il Volontariato dal titolo #Futuroprossimo ad Arliano, Lucca.
  • 2019 – Attività di advocacy e di promozione della figura del Tutore Volontario: partecipazione alla serie di incontri Mio fratello che guardi il mondo all’auditorium Pieve di Romena a Pratovecchio Stia, Arezzo.
  • 2019 – Attività di advocacy e di promozione della figura del Tutore Volontario: partecipazione al Festival del Volontariato 2019: Ricucire a Lucca.
  • 2019 – Attività di advocacy e di promozione della figura del Tutore Volontario: partecipazione, in occasione della giornata mondiale del rifugiato, all’incontro La città che accoglie a Firenze.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati trattano dati personali (es. dati di navigazione o indirizzi IP) e fanno uso di cookie o altri identificatori necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie o altri identificatori chiudendo o nascondendo questa informativa, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo. Maggiori informazioni